UNA STRUTTURA IN COSTANTE EVOLUZIONE

1992-2005: pionieri nella ricerca sulle bioplastiche

Nata nel 1992 come azienda di R&D, BIOTEC ha iniziato la propria attività a Emmerich am Rhein.L’obiettivo iniziale della ricerca era creare un vassoio biodegradabile in schiuma a base di amido chiamata BIOPUR, poi un sacchetto per i rifiuti compostabile.

The initial research objective was to create a starch-foamed biodegradable tray under the brand name BIOPUR, followed by a compostable refuse bag.

Nel 1997 è stata creata la norma DIN 54900 per le materie plastiche compostabili e BIOTEC ha ottenuto il primo certificato per plastica compostabile (numero 7W0001) per il suo materiale BIOPLAST GF 102/13.

Nel 2000, BIOTEC ha lanciato il BIOPLAST TPS®, un materiale a base vegetale al 100% per le capsule molli farmaceutiche.

Un’ulteriore svolta nella storia dell’azienda è rappresentata dal lancio del BIOPLAST GF 106/02 e del BIOPLAST GS 2189, nel 2001. A oggi, questi due prodotti BIOPLAST hanno avuto un enorme successo nella produzione di films flessibili ed imballaggi rigidi.

Dal 2005 in poi: il passaggio dalla produzione su piccola scala alla produzione industriale

  • BIOTEC ha avviato un eccezionale programma d’investimenti sui macchinari produttivi, per soddisfare la richiesta di bioplastiche da parte di un mercato in rapida crescita.
  • È stata sviluppata una gamma completa di resine BIOPLAST, per soddisfare i crescenti requisiti del mercato.

Oggi, BIOTEC é ritiene un’azienda leader nella fornitura di bioplastiche. Con una crescita annuale media di oltre il 17%, il mercato delle bioplastiche dovrebbe raggiungere i 2,8 milioni di dollari nel 2018. (CERESANA, 2011)

In questo promettente segmento di mercato, BIOTEC continuerà ad arricchire e a sviluppare la propria gamma di prodotti BIOPLAST e a fornire soluzioni ottimali per il confezionamento di alimenti, sacchetti per i rifiuti, sacchetti shopper per la spesa, tubi, contenitori, lastre, vassoi e prodotti per agricoltura.